Caffè: quanto è giusto berne in base all’età ?

Il caffè è una bevanda eccitante poiché contiene caffeina. Per legge non c’è l’obbligo di indicare la concentrazione di caffeina sull’etichetta, anche se ormai molti produttori ne indicano la percentuale.

La quantità di caffeina contenuta dipende dalla qualità dei chicchi utilizzati, in particolare, la qualità Arabica ha una concentrazione dell’1-1,5%, mentre in quella Robusta può arrivare a essere anche del 3%.

Il giudizio dell’EFSa-cup-of-coffee-399478_960_720A

Secondo l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) negli adulti di età compresa tra i 18 e i 65 anni d’età l’ideale è non superare 300 mg di caffeina al giorno.
Questo limite però vale solo per chi non ha particolari problemi di salute (in particolare relativi all’apparato cardiocircolatorio) e segue uno stile di vita sano. Altrimenti è meglio tenersi sotto i 200 mg al giorno.
Questo significa che bisogna stare attenti alla somma di caffeina tra tutti gli alimenti consumati durante la giornata che possano contenerne.

 

Il contenuto di una tazzina

In genere troviamo 50 mg di caffeina in una tazzina di caffè ristretto, tra i 50 e i 120 mg in una tazzina di espresso, tra i 60 e i 130 mg in una tazzina di moka.
Nel caffè decaffeinato troviamo una quantità minima tra i 2 e i 5 mg. Mentre in quello solubile può variare dai 40 ai 110 mg: dipende dalla qualità.

Caffeina in altri alimenti

Bisogna però ricordare che anche alimenti come le barrette di cioccolato contengono caffeina. Per esempio in 45 g ne possiamo trovare circa 50 mg. Per non parlare degli energy drink che ne contengono circa 80 mg per confezione.
Tuttavia per questi ultimi è obbligatorio riportare sull’etichetta la percentuale di concentrazione di caffeina. E, nel caso in cui sia superiore a 150 mg per litro, anche la dicitura secondo cui tali drink non sono raccomandati ai bambini. E anche alle donne in gravidanza o allattamento.aaa-cappuccino

Attenzione ai bambini

Per quanto riguarda i bambini, è sconsigliato fa consumare loro del caffè. Perché superando una dose di 150 mg si rischiano cambiamenti di comportamento, ansia, nervosismo.
Occorre fare attenzione al fatto che la caffeina è contenuta in bibite cui spesso i bambini hanno facile accesso. In particolare le cole, che sono da loro molto amate.

 

 

Fonte: comunicaffè

Written by

Vendita e assistenza attrezzatura da bar. Comodato d'uso gratuito di macchine da caffè a cialde e capsule per casa e ufficio.