COLD DRIP, COME PREPARARE UN OTTIMO CAFFE’ FREDDO CON STILE

Arriva l’estate e con il caldo la voglia di un caffè freddo diventa sempre più grande e se nel nostro paese il caffè Shakerato è sempre molto apprezzato si cominciano a diffondere sui banconi delle nostre caffetterie delle vere e proprie colonne di alambicchi in vetro che lenta15027613_10154700246204738_8571032944829051401_n-e1495639540315-300x300mente estraggono un caffè con acqua fredda, stiamo parlando dei Cold Drip.

Bellissimi e scenografici di sicuro non passano inosservati ai clienti che si affascinano vedendo questa estrazione e molto spesso si fanno conquistare da una bevanda fredda, dissetante e se preparata correttamente, dolce e aromatica.

Il Cold drip, spesso chiamato anche Kyoto Style cold Drip, dalla città giapponese dove è diffusissimo, ha un’aspetto unico che ricorda gli alambicchi di distillazione, e riesce ad affascinare e conquistare i clienti (e anche durante i nostri corsi brewing è molto apprezzato!) Ovviamente il barista, con un’estrazione lenta ed effettuata davanti al cliente ha tempo di raccontare e spiegare al meglio i segreti di questo metodo che propone un’alternativa più moderna (e decisamente più buona!!) al vecchio caffè freddo in bottiglia fatto con espressi raffreddati.

Se per un’estrazione (anche raffreddata immediatamente)di un caffè filtro con acqua calda si impiega circa 3/4 minuti l’estrazione a freddo può richiedere anche 8/12 ore per ottenere il prodotto finale.

Il risultato è un prodotto senza alcuna acidità e con una dolcezza eccellente grazie alla temperatura dell’acqua che non estrae le sostanze amare dal caffè.

Esistono in commercio diverse vesioni di Cold Drip, dalle più piccole ed economiche come questa che comunque può preparare quasi un litro di bevanda, fino a veri e propri elementi di arredo che possono preparare anche 2/3 litri di Cold Drip per estrazione ma tutti sono formati da 3 parti :

  • Il serbatoio per l’acqua di estrazione
  • La camera di estrazione
  • La caraffa dove verrà raccolto il caffè

Come si prepara un caffè con il Cold Drip?

  • Si posiziona la caraffa nella parte inferiore della colonna,
  • Nella parte centrale inseriamo il cilindro in vetro dove inseriamo il filtro di metallo, il caffè macinato con una granulometria medio larga
  • Quale caffè utilizzare? Sicuramente un caffè di specie arabica con tostatura filtro.
  • Inseriamo sopra il caffè il filtro in carta rotondo che ci servirà per distribuire l’acqua in maniera omogenea sul pannello di caffè ed evitare dei channelling
  • Inseriamo l’acqua (ed eventualmente un po’ di ghiaccio) nella parte superiore utilizzando una brew ratio di 80gr/l (almeno in partenza, poi possiamo sperimentare anche con altre ricette!) ed iniziamo l’estrazione regolando il rubinetto con circa 6 gocce di acqua ogni 10 secondi e man mano che il livello dell’acqua scenderà nel serbatoio dovremo far attenzione e quindi avrà meno pressione dovremo essere pronti ad aggiustare la velocità di conseguenza.
  • A questo punto non ci resta che attendere che tutta la bevanda sia filtrata nella caraffa e dopo circa 8/12 ore …..Enjoy!

Liscio, on the rocks, con latte, con latte di mandorla, ma anche con acqua tonica e una fettina di lime! Il cold brew può essere l’ingrediente ideale delle vostre bevande estive! Potete godervelo immediatamente o riporlo in frigo e consumarlo in alcuni giorni senza problemi!

 

Fonte: Ilcaffèespressoitaliano

Written by

Vendita e assistenza attrezzatura da bar. Comodato d'uso gratuito di macchine da caffè a cialde e capsule per casa e ufficio.