L’espresso al bar: quali sono gli errori più comuni commessi dai professionisti

Per una serie di fattori, l’espresso non viene preparato correttamente. Spesso complice l’inesperienza dei baristi. Il caffè viene consumato regolarmente in casa (82%), nei locali (58%) e nei bar degli alberghi (42%). Ma quali sono gli errori più commessi dai baristi?

L’espresso si gioca su tanti fattori

Inadeguata pulizia della macchina (48%) e scarsa pressatura del caffè (42%) sono un classico. È quanto emerge da uno studio promosso da Nestlé Professional, che risponde a varie curiosità.

Per quale motivo il caffè è tra le bevande più apprezzate?

Innanzitutto, per il 72% ha un effetto rigenerante per il corpo. Per il 65% è ritenuta la bevanda ideale per digerire un pranzo. Mentre il 45% ne ama profondamente l’aroma.
coffee-1246866_1920Ma qual è il luogo ideale dove gustare un buon caffè? Il classico bar (65%) si conferma ai vertici. Poi gli hotel dove risulta la bevanda più consumata (72%) insieme all’ acqua (89%).

Le tipologie preferite di espresso dagli amanti di questa bevanda?

Al primo posto il classico caffè (42%). Segue il macchiato caldo (35%), il ristretto (19%) e il lungo (5%). I turisti stranieri privilegiano molto anche il cappuccino (39%) e il caffè Americano (31%).

Ma viaggiare significa anche vivere nuove esperienze: quindi quando l’offerta lo permette, vengono molte apprezzate anche le tipologie di caffè più originali.

Ricette di espresso particolari

Tra le tante, spicca sicuramente il caffè speziato (22%), alla cannella o al cacao. La crema di caffè (19%), consumata soprattutto in estate, fino alla soluzione on the go (12%), richiesta soprattutto dai giovani.

E veniamo agli errori. Tra i più comuni l’inadeguata pulizia della macchina (48%), che rovina in parte l’aroma. In secondo luogo la scarsa pressatura del caffè (42%), che ne rovina il gusto.

I grani lasciati sul bordo del filtro (38%), condizionano il risultato finale dando la sensazione di bruciato. Si sbaglia anche scegliendo una miscela di bassa qualità (35%).

Il sapore viene condizionato anche quando la macinatura dei chicchi non è adeguata (32%). Un altro errore è quello di non filtrare l’acqua ricca di cloro (31%). Questa, in molti casi, rovina il gusto del caffè.

Macchiare solo con la schiuma

Se non espressamente richiesto (29%) è un altro errore mal percepito. Per il 27% degli esperti è molto grave trascurare la temperatura dell’acqua in uscita dalla macchina che deve essere intorno agli 88°C.

Il 25% ritiene sbagliatissimo servire un caffè in tazza fredda; perché condiziona la percezione sensoriale della bevanda, mentre il 21% non è accettabile sbagliare la lunghezza dell’espresso.

 

 

Fonte: Comunicaffè

Written by

Vendita e assistenza attrezzatura da bar. Comodato d'uso gratuito di macchine da caffè a cialde e capsule per casa e ufficio.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>